icona Cantagal 2008 92
Giuseppe Filippo Barni - Piemonte
C: 33 - E: 30 - I: 29
VP: 7.01 - QQ: 6.57 - ACQ: 6.79
iconaVedi report completo valutazioni produttore
          "Annuario 2021"
iconaAcquista Diploma
icona Tipo
Dolce
icona Data degustazione
25-05-2018
icona Uve
Erbaluce di Caluso
icona Sensazioni
è veramente un portento della natura la sua ricchezza in zuccheri ed estratto, che sin dall'occhio il suo tesor di polpa si vede ammantato in drappeggi di copiosissima glicerina, e la viscosità e la sua trama si vedon riempire il cristallo di arcate sospese di liquida essenza d'uva. Esse hanno il colore del rame e del tramonto del sole, ed il loro tatto è quello di un polposissimo e cremoso acino perfettamente maturo. Con le spezie, i balsami e le mente del rovere, l'aroma di cedrose e floreali vene, equilibratamente a innervare e supportare. Un vino di dolcezza sontuosa eppur mai stucchevole o ridondante in nessuna delle sue portentose manifestazioni. Ciò per il corroborante vettore del suo grado maestoso, potenza ed essenza della sua stupenda espressione.
icona Volume bottiglia
0,75 lt
icona Prezzo Operatore franco cantina iva esclusa
da 20 a 50 €
icona Produzione annuale bottiglie
3.000
icona Azienda
Azienda Agr. Giuseppe Filippo Barni
icona Regione
Piemonte
icona Indirizzo
Via Forte, 63 - 13060 Brusnengo (BI)

Report vini degustati

95

Cantagal 2012

Giuseppe Filippo Barni
02-07-2020
88

Bramaterra Vigna Doss Pilin 2008

Giuseppe Filippo Barni
02-07-2020
88

Bramaterra 2014

Giuseppe Filippo Barni
02-07-2020
91

Mesolone 2012

Giuseppe Filippo Barni
02-07-2020
90

Bramaterra Belvedere 2012

Giuseppe Filippo Barni
09-07-2019
80

Torrearsa 2001

Giuseppe Filippo Barni
22-07-2004
80

Albaciara 2001

Giuseppe Filippo Barni
22-07-2004
74

Cà del Forte 2000

Giuseppe Filippo Barni
09-07-2001
76

Coste del Sesia Vigna Letizia 1999

Giuseppe Filippo Barni
20-06-2000
icona Telefono
015985977
icona Fax
015985977
icona eMail
filippo.barni@alice.it
icona

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2020

Una potenza e concentrazione di frutto inusitata nei tre vini presentati da Giuseppe Filippo Barni. Il Cantagal 2011, cremoso, balsamico nel suo evoluto melange di prugna e di spezie. Il Bramaterra Belvedere 2012, pure questo da frutto estremamente maturo, ma di massima fittezza e volume. Altro capolavoro assoluto della natura e della tecnica vinificativa, il monumentale Mesolone 2011, sì rotondamente massivo, di mora e di gelso speziati inonda ammantando il nostro sentire. Fra i migliori rossi in assoluto dell'anno. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2019

Che poderosa fittezza estrattiva svelano in tinta e profumo i vini di Giuseppe Filippo Barni. Fitto e potente il Bramaterra Belvedere 2010, ancor più carnosamente maestoso il Mesolone 2010, con il Cantagal si toccano i vertici assoluti di volume, spessore e concentrazione. Un vino che nel millesimo 2008 presenta anche di gran morbidezza e di balsamica speziatura il suo incredibile ammontare di frutto e di glicerinoso calore. Un gran vino di persistenza e longevità potenziale quasi immortale. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2005

Bicchiere ottimo quello di Giuseppe Filippo Barni. Il bianco Albaciara 2001 è denso, avvolgente, dall'aroma netto, fruttosamente espressivo: un campione d'ottimo rango. Di ottima caratura i due rossi Torrearsa e Mesolone 2001: ricchi, morbidi, rivelano profumi di superiore definizione e fragranza.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2002

Tiene su buoni valori organolettici il bicchiere Barni. Una ancora maggiore attenzione alla freschezza del bianco ed all'integrità dei profumi dei rossi (il massivo e nuovo Cà del Forte risulta fumoso al profumo), indurrà quel miglioramento in equilibrio ed integrità altamente alla portata dell'ottima massa estrattiva di questi vini. Il Torrearsa 1999, il più suadente, sviluppa non a caso una piacevolezza pressoché ottima.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2001

Interessante questo bicchiere. Anche se sovraspeziato abbastanza nettamente nelle versioni lignee, piace e carezza per la sua non amarezza, per la sua evidente freschezza. Il Mesolone 1998 ha una dolce mentosità di vellutata souplesse. La mano che opera qui è molto rispettosa e precisa, prova ne è il Coste del Sesia 1999, privo di legno ed allora morbidamente, ottimamente integro. Un produttore da seguire, positivo per la non tannicità del suo bicchiere. Complimenti per detta levità, e forza con la maturità del frutto compositivo, più tardi cogliamolo.

icona Titolare
Giuseppe Filippo Barni
icona
Enologo e Resp. Commerciale)
icona Anno avviamento aziendale
1974
icona Vini prodotti
3
icona Bottiglie prodotte
8.000
icona Ettari totali di proprietá
1
icona Percentuale uve acquistate
Solo uve di proprietá
icona Vendita diretta
icona Visite all'azienda
icona Agriturismo
no

SINGOLE PORTATE

  • dolci con creme
  • formaggi stagionati

OCCASIONI SPECIALI

  • cena fuori
  • vini da astemi
  • vini da meditazione
  • wine bar

GENERICI

  • dolci

95

Cantagal 2012

Giuseppe Filippo Barni
02-07-2020
90

Cantagal 2011

Giuseppe Filippo Barni
09-07-2019
88

Cantagal 2010

Giuseppe Filippo Barni
25-05-2018
92

Cantagal 2008

Giuseppe Filippo Barni
25-05-2018