icona Moscato di Scanzo Serafino 2014 92
Il Cipresso - Lombardia
C: 32 - E: 31 - I: 29
VP: 6.53 - QQ: 6.47 - ACQ: 6.5
iconaVedi report completo valutazioni produttore
          "Annuario 2020"
iconaAcquista Diploma
icona Tipo
Dolce
icona Tipologia
Moscato
icona Data degustazione
13-06-2018
icona Uve
Moscato
icona Sensazioni
è la dolcezza senza macchia e tutta polpa della sua balsamica, mentosa composta di prugna e di spezie del rovere, che così carezzando fa il vino. Un vino rosso dolce passito di eccellente fittezza estrattiva, di gran potenza glicerinosa, di grande balsamicità profumosa, che ha ancor però linfa del suo primo frutto nativo. L'aroma è infatti intensamente splendente, e il vigore consente alla sua massa tanto maestosa di porgersi ancor turgidamente fragrante. Viticoltura ed enologia virtuose per un effondersi tanto suadentemente pastoso. Uno fra i migliori Moscato di Scanzo di sempre.
icona Volume bottiglia
0,50 lt
icona Prezzo Operatore franco cantina iva esclusa
da 20 a 50 €
icona Produzione annuale bottiglie
4.000
icona Azienda
Il Cipresso di Cuni Angelica
icona Regione
Lombardia
icona Indirizzo
Via Cerri, 2 - 24020 Scanzorosciate (BG)

Report vini degustati

92

Moscato di Scanzo Serafino 2015

Il Cipresso
23-05-2019
90

Valcalepio Rosso Bartolomeo Riserva 2012

Il Cipresso
23-05-2019
88

Valcalepio Rosso Dionisio 2016

Il Cipresso
23-05-2019
94

Valcalepio Bianco Melardo 2018

Il Cipresso
23-05-2019
88

Faustino Incrocio Manzoni 2018

Il Cipresso
23-05-2019
87

Alberico Moscato Rosso sa

Il Cipresso
12-05-2017
84

Celestino Brut Millesimato 2011

Il Cipresso
04-05-2016
icona Telefono
0354597005
icona Fax
0354597005
icona eMail
a.cuni@ilcipresso.info
icona Web
www.ilcipresso.info
icona

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2020

Un bicchiere in gran forma, dal frutto vieppiù limpido e vivido quello de Il Cipresso, complimenti. Morbido e balsamico il ciliegioso Valcalepio Rosso Dionisio 2016. Ancor più speziatamente profuso il cassis del Valcalepio Rosso Bartolomeo Riserva 2012, rosso di maestosa caratura estrattiva. Probabilmente fra i più limpidi e inossidati di sempre nell'esecuzione enologica il Moscato di Scanzo Serafino 2015. Nella sua dolce composta di prugne speziate ultramature, poderoso riscalda e anima il gusto il suo maestoso alcolico grado. Il migliore è il Valcalepio Bianco Melardo 2018: il più limpido ed equilibrato bianco che nell'aere di Bergamo abbia mai colto la sua suadenza e la sua olfattiva luce. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2019

Morbida, avvolgente, e netta all'olfatto la polpa di pera del Valcalepio Bianco Melardo 2017 di Il Cipresso. Balsamicamente speziato il cassis del Valcalepio Rosso Dionisio 2015, vino di gran suadenza d'aroma. Grande vino d'assoluta eccellenza è infine il Moscato di Scanzo Serafino 2014: un passito di cremosità e potenza maestosa, di morbidezza armoniosa, di raro nitore enologico trasformativo. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2018

Complimenti a Il Cipresso, che con le nuove produzioni pone in luce un miglioramento qualitativo netto, in particolare quanto ad integrità enologica esecutiva. Di eccellente pulizia la polpa di pera del Valcalepio Bianco Melardo 2015, vino al palato di mirabile morbidezza espressiva. Di eccellente piacevolezza complessiva il Valcalepio Rosso Dionisio 2014, limpido e speziato, morbido e mai aggressivo, dalla ricchezza estrattiva di fittezza non comune. Il miglior vino è il Moscato di Scanzo Serafino 2013, un campione di potenza e concentrazione pastosa, che la sua dolcezza di mora e ciliegia nera la esprime con grande fragranza e con limpida suadenza speziata d'aroma. Un vino di rigorosa viticoltura e di virtuosa enologia realizzativa.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2017

Bicchiere dal frutto di ottima vena espressiva quello de Il Cipresso. L'Alberico Moscato Rosso ha aroma di mora e di viola, il Celestino Brut Millesimato 2011 è rotondo e armonioso al palato, ed i rossi, tanto il Valcalepio Rosso Dionisio 2013 quanto il potente Valcalepio Rosso Bartolomeo Riserva 2010 rivelano una ottima suadenza di gusto e di speziato aroma. Il migliore è un gran vino dolce passito, il Moscato di Scanzo Serafino 2012. Mirabile, eccellente giacché la sua speziata dolcezza non risulta mai stucchevolmente mielosa. E' anzi dotata d'una fragranza, d'una potenza speziata che supporta e compone armoniosamente l'emissione del suo floreale respiro con la linfa d'un fiore. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2016

Continua ben salda a crescere in valore la proposta de Il Cipresso. Suadente e avvolgente il frutto pera del Valcalepio Bianco Melardo 2014, di mirabile suadenza gustativa lo speziato Valcalepio Rosso Bartolomeo Riserva 2009, il più carnoso Valcalepio Rosso Dionisio 2012. Gran vino è infine il Moscato di Scanzo Serafino 2011, stupenda la dolcezza della sua composta di mora e ciliegia nera in distillata, vanigliosissima confettura. Vertice di campagna che balsamico brilla per il nitor della cantina. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2015

Migliora deciso nelle tre versioni assaggiate il merito qualitativo dei vini de Il Cipresso. Il Valcalepio Bianco Melardo 2013 segue suadente e fragrante come morbido aveva aperto. Il Valcalepio Rosso Dionisio 2011 porge con balsami di rovere calibrati e suadenti la sua composta di ribes carnoso. Il migliore è il Moscato di Scanzo Serafino 2010: che stupenda potenza di spirito e spezie la sua pastosa confettura dolce di visciola ed amarena. Non solo valor viticolo, ma anche limpida e virtuosa enologia esecutiva. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2014

Uva magistra si coltiva e raccoglie assai matura a Il Cipresso. Ne derivano vini di consistenza, di fittezza maestosa. Glicerinoso anche il Valcalepio Bianco Melardo 2012, complesso e strutturato il Valcalepio Rosso Dionisio 2010, dalla tostatura avvertita. Fra i migliori mai testati il Moscato di Scanzo Serafino 2009, un vino di eccezionale ricchezza, di armoniosa, mai mielosa dolcezza, dalla nitidezza enologica esecutiva, dal turgor di marasca residuo ancor polposamente vigoroso. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2013

Di notevole forza solare e di densa ricchezza estrattiva il Valcalepio Bianco Melardo 2011. Più turgido e integro il frutto del Valcalepio Rosso Dionisio 2009, balsamico quello del Valcalepio Rosso Bartolomeo Riserva 2008. Ma il valore superiore di questo bicchiere lo svela il Moscato di Scanzo Serafino 2008: uno fra i migliori mai testati, maestoso in spessore, di equilibrata dolcezza, di nitore e turgore enologico di definito, netto vigore. Complimenti a Il Cipresso, bicchiere che cresce bene.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2012

Eccelle in fittezza la proposta di Il Cipresso. Che massa magnifica il Moscato di Scanzo Serafino 2007, che fittezza il Valcalepio Bianco Melardo 2010, che potenza speziata il Valcalepio Rosso Dionisio 2008. E il vino migliore del tasting, il Valcalepio Rosso Bartolomeo Riserva 2007, sviluppa ottima piacevolezza assommando le doti di fittezza a quelle di suadenza e nitore. Un bicchiere che in frutto cresce deciso, complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2011

Morbido e ben suadente il Valcalepio Bianco Melardo 2009; di bella carnosità e tannicità speziata il Valcalepio Rosso Bartolomeo Riserva 2006 e il più intenso Valcalepio Rosso Dionisio 2007. Ma i complimenti a Il Cipresso spettano per il valore del Moscato di Scanzo Serafino 2006 presentato in assaggio. Che favola la sua ricchezza pastosa di confettura d'amarena, così armoniosa, viva, profilata e fragrantemente speziata. Fra i più nitidi e integri, fra i più virtuosi testati quest'anno.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2010

Qui v'è davvero agricoltura, viticoltura rigorosa e severa. Vini di maiuscola ricchezza estrattiva; vini dal potenziale qualitativo assai alto per attualizzare il quale basterà invecchiar meno, spingere solo sulla fragranza e sull'integrità delle note. Morbida e densa allora la carezza del Valcalepio Bianco Melardo 2008, ciliegiosa e polposa quella del Valcalepio Rosso Dionisio 2006. Di stupenda concentrazione viscosa il Moscato di Scanzo Serafino 2005, vino dolce di persistenza interminata. Si diceva del turgore: eccolo, è quello così del vino migliore, il Valcalepio Rosso Bartolomeo Riserva 2005: di gran potenza e ricchezza il suo volume, di vanigliato vigore il suo carnoso portato di polpa e di moroso odore.

icona Titolare e Resp. Commerciale
Angelica Cuni
icona Direttore ed Enologo
Sergio Cantoni
icona Anno avviamento aziendale
2003
icona Vini prodotti
6
icona Bottiglie prodotte
22.000
icona Ettari totali di proprietá
6
icona Percentuale uve acquistate
Solo uve di proprietá
icona Vendita diretta
icona Visite all'azienda
icona Agriturismo
no

SINGOLE PORTATE

  • dolci con creme
  • dolci con frutta
  • formaggi stagionati
  • frutta

OCCASIONI SPECIALI

  • cena fuori
  • San Silvestro
  • San Valentino
  • vini da adolescenti
  • vini da astemi
  • vini da meditazione
  • wine bar

GENERICI

  • dolci

92

Moscato di Scanzo Serafino 2015

Il Cipresso
23-05-2019
92

Moscato di Scanzo Serafino 2014

Il Cipresso
13-06-2018
90

Moscato di Scanzo Serafino 2013

Il Cipresso
12-05-2017
90

Moscato di Scanzo Serafino 2012

Il Cipresso
04-05-2016
90

Moscato di Scanzo Serafino 2011

Il Cipresso
22-05-2015
88

Moscato di Scanzo Serafino 2010

Il Cipresso
05-09-2014
89

Moscato di Scanzo Serafino 2009

Il Cipresso
23-04-2013
87

Moscato di Scanzo Serafino 2008

Il Cipresso
30-05-2012
85

Moscato di Scanzo Serafino 2007

Il Cipresso
26-05-2011
84

Moscato di Scanzo Serafino 2006

Il Cipresso
22-04-2010
81

Moscato di Scanzo Serafino 2005

Il Cipresso
07-05-2009