icona Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé sa 90
Giorgi - Lombardia
C: 31 - E: 30 - I: 29
VP: 8.66 - QQ: 8.84 - ACQ: 8.75
iconaVedi report completo valutazioni produttore
          "Annuario 2021"
iconaAcquista Diploma
icona Tipo
Spumante
icona Data degustazione
31-07-2018
icona Uve
Pinot Nero
icona Volume bottiglia
0,75 lt
icona Prezzo Operatore franco cantina iva esclusa
da 5 a 10 €
icona Produzione annuale bottiglie
50.000
icona Azienda
Giorgi Srl
icona Regione
Lombardia
icona Indirizzo
Fraz. Camponoce, 39/a - 27044 Canneto Pavese (PV)

Report vini degustati

90

Gerry Scotti Regiu 2019

Giorgi
06-08-2020
89

Gerry Scotti Pumgranin Rosé 2019

Giorgi
06-08-2020
88

Gerry Scotti Mesdì 2019

Giorgi
06-08-2020
87

Pinot Nero Monte Roso 2018

Giorgi
06-08-2020
90

Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé sa

Giorgi
06-08-2020
91

Crudoo Rosè sa

Giorgi
06-08-2020
90

Crudoo sa

Giorgi
06-08-2020
88

PinòTnero Frizzante 2019

Giorgi
06-08-2020
88

Giorgi 1870 Gran Cuvée Storica 2016

Giorgi
06-08-2020
92

Bonarda La Brughera 2019

Giorgi
06-08-2020
92

Bonarda Giorgi Frizzante 2019

Giorgi
06-08-2020
89

Pinot Nero Brut Gianfranco Giorgi sa

Giorgi
06-08-2020
89

Brut Fusion sa

Giorgi
06-08-2020
89

Brut Rosè Fusion sa

Giorgi
06-08-2020
88

Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry sa

Giorgi
06-08-2020
89

Il Bandito 2019

Giorgi
06-08-2020
92

Lady Ginevra 2019

Giorgi
06-08-2020
90

Clilele Buttafuoco 2018

Giorgi
06-08-2020
89

Top Zero Dosaggio Zero sa

Giorgi
06-08-2020
89

Gerry Scotti Pinot Nero Rosato Brut 2012

Giorgi
24-07-2019
91

Cruasé Rosé 2014

Giorgi
24-07-2019
87

Gerry Scotti Extra But sa

Giorgi
24-07-2019
88

Top Zero Etichetta Viola sa

Giorgi
24-07-2019
93

Oltraja Rosso 2016

Giorgi
24-07-2019
92

Vigalòn 2018

Giorgi
24-07-2019
90

Sangue di Giuda 2018

Giorgi
24-07-2019
87

Zimolo Passito di Malvasia sa

Giorgi
24-07-2019
93

Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2015

Giorgi
24-07-2019
91

Mosca Rosa Sweet Wine 2018

Giorgi
24-07-2019
88

Malvasia Dolce Frizzante sa

Giorgi
31-07-2018
90

Giorgi Moscato Dolce Spumante sa

Giorgi
31-07-2018
88

Bonarda Giorgi Bottiglia Bordolese 2016

Giorgi
07-07-2017
88

Pinot Nero Bianco 2016

Giorgi
07-07-2017
88

Panaü sa

Giorgi
29-07-2016
87

Sauvignon Lady Ginevra 2015

Giorgi
29-07-2016
89

Sangue di Giuda 2015

Giorgi
29-07-2016
86

Top Zero Etichetta Rossa sa

Giorgi
29-07-2016
86

Top Zero Etichetta Verde sa

Giorgi
29-07-2016
87

Giorgi 1870 Rosè Gran Cuvée Storica 2011

Giorgi
28-07-2016
88

Pinot Nero Grand Cuveé Storica 2013

Giorgi
08-07-2014
88

Tre Donne Clilele 2011

Giorgi
08-07-2014
85

Riesling La Costa 2012

Giorgi
01-08-2013
84

Extra Dry Rosé Cuvée Eleonor sa

Giorgi
01-08-2013
86

Giorgi Extra Dry Cuveè Eleonor sa

Giorgi
01-08-2013
82

GiorgiNero Pinot Nero 2010

Giorgi
12-08-2011
80

Gianfranco Giorgi Rosé 2004

Giorgi
30-06-2008
77

Giorgi 1870 Brut Millesimato 2004

Giorgi
30-06-2008
74

Buttafuoco La Manna 2002

Giorgi
24-07-2003
72

Pinot Nero Brut Incontro 2001

Giorgi
24-07-2003
78

Nerum 2000

Giorgi
13-06-2002
74

Cabernet Sauvignon 2000

Giorgi
13-06-2002
74

Pinot Nero Premium 2001

Giorgi
13-06-2002
icona Telefono
0385262151
icona Fax
038560440
icona eMail
info@giorgi-wines.it
icona Web
www.giorgi-wines.it
icona

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2020

Bicchiere versatile e ottimamente performante si conferma quello di Giorgi. Diversi i tratti di eccellenza assoluta presentati dai vini migliori. Ecco il Il Bandito 2018, bianco di densità mirabile, morbido e inossidato nel suo limpido frutto all'olfatto. Ecco il ciliegioso Gerry Scotti Pumgranin Rosé 2018 rivelare la sua ricchezza glicerinosa e tonda. Ecco fra le bollicine la Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry distinguersi per la limpida levigatezza del suo brio. Ecco la mora e la viola del Sangue di Giuda 2018, la fragola e la rosa del Cruasé Rosé 2014, polposamente, limpidamente spumanti. Rossi di gran concentrazione e maestosa potenza. Il Vigalòn 2018, pastoso e turgido; il Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2015, gran vino non solo per la massa, ma per l'inossidato e speziato nitore del suo aroma. Il migliore in assoluto è l'Oltraja Rosso 2016. Dominato dalla mora in balsamica confettura, è vino che s'effonde limpido ammantando in nostri sensi con la sua maestosa livrea. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2019

Bicchiere di distintiva caratura sensoriale ed analitica quello di Giorgi. Vini allora di virtuosa piacevolezza espressiva, con Il Bandito 2017 che si rivela vino bianco di rara fittezza e di suadente rotondità gustativa. Fra i rossi si distinguono il Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2014 e l'Oltraja Rosso 2015 per la fittezza, la carnosa trama tannica del loro gran frutto compositivo. La Bonarda La Brughera 2017 per la fitta briosità della sua maestosa ciliegia nera. Quindi una ricca serie di spumanti tutti di nitida esecuzione enologica, con il Giorgi Moscato Dolce Spumante e più ancora il magnifico Sangue di Giuda 2017 che svelano una rara ricchezza estrattiva. Ancora di splendida suadenza espressiva il Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry, l'elegante Gerry Scotti Extra But. Il migliore del tasting è il Mosca Rosa Sweet Wine 2017, fra i migliori spumanti dolci italiani vista la nativa, illibata purezza aromatica della sua fragola e della sua floreale, uvosa livrea. Cahpeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2018

Bicchiere ricco di spunti qualitativi e di versioni eccellenti quello di Giorgi. Non solo eccellenti bollicine, ma anche un bianco Il Bandito 2016 di gran fittezza e nettezza d'aroma, una Bonarda La Brughera 2016 di eccellente fruttosità sì viola e sì nera, un Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2013 di gran carnosità e tramosità da fitto tannino. Vino di piacevolezza eccellente il Gerry Scotti Pumgranin Rosé 2016, enologicamente limpido, con l'ancor più concentrato Gerry Scotti Regiu 2016 di gran fittezzaestrattiva. Le migliori bollicine fra i bianchi sono la Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry, dal binomio suadenza-nettezza di raro tenore. Gran vini infine si rivelano tanto il Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé quanto il Mosca Rosa Sweet Wine 2016. Il primo più polposo e concentrato, il secondo sì delicatamente fruttato, sì limpidamente, inossidatamente floreale nella sua uvosa e fragolosa espressione. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2017

I bianchi di Giorgi rivelano nel caso de Il Bandito 2015 una rara concentrazione estrattiva, nel caso del Sauvignon Lady Ginevra 2015 la limpida enologia esecutiva. Di eccezionale potenza e fittezza spiccano fra i rossi il Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2012, l'Oltraja Rosso 2013 e il Panaü, tutti dal manto glicerinoso pastoso, dal poderoso tannino e dalla intensa speziatura. Quindi la ciliegia pura, inossidata a viola della Bonarda Giorgi 2015, primo gran vino presentato da questo produttore. Eccellenza che è quella di diversi spumanti sviluppati da questa cantina. Il frutto tanto del Giorgi Moscato Dolce Spumante quanto del Sangue di Giuda 2015, è di piacevolezza sensoriale pura e prima. E grandi vini sono tanto il Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry, quanto il Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé. Il loro frutto di suadenza briosa, armoniosa e polposa rivela infatti in entrambi i casi un'integrità ossidativa ed enologica esecutiva che eleva a fragranze floreali il lor levigatissimo spumare. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2015

Sempre più dotato di sempre più alto analitico e sensoriale valore il bicchiere di Giorgi. Vini tutti di gran morbidezza, di nitidissima enologia esecutiva. E che versatilità d'azione se vini così diversi hanno lo stesso comun denominatore: il frutto. Polpa di pera bianca pura ne Il Bandito 2013, in cremosa spuma nel morbido Crudoo, vino di eccellente tersità d'aroma. Rosso di gran potenza balsamico speziata è il Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2009, poderosa la sua maestosità estrattiva. Anche davvero avvolgente e limpido il frutto del Pinot Nero Grand Cuveé Storica 2013. Chiudono due grandi vini. Il primo è il Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé: di assoluto, suadente candore la polpa briosa della sua inossidata ciliegia. Di piacevolezza ancora superiore il Mosca Rosa Sweet Wine 2013. Si immagini una premuta spumante di densa polpa dell'uva innalzata alla cristallina linfaticità d'una viola e di una mora. Le si sentirà in questo vino dolcissime, immaculate pulsare floreali come prime. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2014

In morbido e netto aumento la piacevolezza delle proposte di Giorgi, complimenti. Vini che brillano per la suadenza, l'espressività aromatica e avvolgente che esprimono or briosi, or tranquilli, con un tocco che denota la loro rilevante ricchezza di estratti. Bianco assai equilibrato e netto, risalta la polpa di pera de Il Bandito 2012 per la limpida enologia esecutiva. Definizione dei profumi e integrità ossidativa inintaccata che è denominatore comune del Pinot Nero Frizzante Bianco 2012, della uvosa Malvasia Dolce Frizzante; del moroso Sangue di Giuda 2012. Si sale di caratura con il Giorgi 1870 Gran Cuvée Storica 2009 e con l'ancor più armonioso Giorgi Extra Dry Cuveè Eleonor, davvero avvolgente la sua morbidezza al palato. Si chiude con un grande vino, il Mosca Rosa Sweet Wine 2012: uno spumante che è più giusto definire come suadente, armoniosissimo e fragrantemente uvoso piuttosto che dolce. Una mora che frizza lamponeggiando con eccezionale suadenza di spuma e di fiore. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2013

Una gamma di vini dal gran corpo e dalla morbida disposizione gustativa presenta Giorgi. Fitte son le bollicine, con il Pinot Nero Brut Gianfranco Giorgi 2009 e il Crudoo di gran concentrazione estrattiva. Ma tutti i rossi hanno gran tinta e grande energia. Il Tre Donne Clilele 2009 con la sua confettura di ciliegie nere speziate, l'Oltraja Rosso 2009 con la sua maestosa, armoniosa rotondità espressiva. E ottimo in finitura enologica esecutiva è il delizioso Sangue di Giuda 2011, dalla mora pura in aroma e vivida in inossidata forza propulsiva. Vino del tasting il Sauvignon Lady Ginevra 2011. Stupisce anzitutto la fittezza della sua polpa, la maturità di frutto del suo gusto, la sua poderosa, scintillante aromatica livrea. Simbiosi di ottima viticoltura e rispettosa enologia.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2012

Bicchiere ricco di spunti d'assoluto valore quello di Giorgi. Il nitore enologico di più di una etichetta dona limpidezza di frutto vividamente avvertita. E' il caso della Malvasia Dolce Frizzante, stupendamente uvosa. Allo stesso modo nettissimo l'aroma di pera dell'Extra Dry Cuveè Eleonor e del Crudoo, avvolgentissimo e in linfa di visciola ancor pulsante quello dell'Extra Dry Rosé Cuvée Eleonor. Di gran potenza speziata fra i rossi il poderoso Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2006. Vino del tasting il Tre Donne Clilele 2008: nella sua fondante e fondente ciliegia nera, la concentrazione dei grandi rossi armoniosamente coniugata ad una virtuosa, vivida suadenza balsamica espressiva. Complimenti, un bicchiere che cresce netto in definizione enologica esecutiva.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2011

Bicchiere dal gran impeto d'aroma quello di Giorgi. Vini molto espressivi, dall'aroma amarenoso sempre distintamente avvertito. La polpa fitta della Bonarda La Brughera 2009, la gran potenza avvolgente del Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2005, la delicata suadenza del PinòNero Grand Cru 2009. Poi le bollicine, tutte di superiore consistenza, di apprezzatissima morbidezza di sapore, di nitidezza enologica esecutiva tale da mai risultare nocciolate o sulfuree. E dal frutto ancor vivo, tanto il Pinot Nero Brut Gianfranco Giorgi 2007 quanto il Giorgi 1870 Gran Cuvée Storica 2005. Suadenza ancor superiore dall'Extra Dry Rosé Cuvée Eleonor e dal Cruasé Rosé 2007, entrambi di caratura non comune. Vino del tasting il Tre Donne Clilele 2007, rosso di maestosa consistenza, dalla polposità di ribes suadentemente, mentosamente avvolgente. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2009

Ben concentrata la struttura del Giorgi 1870 Brut Millesimato 2004, che con maggior turgore potrà brillare di fiore; freschezza che gioverà anche alla cremosa ciliegia del Gianfranco Giorgi Rosé 2004. Ammaliante per dolcezza il Sangue di Giuda 2007, piace la morbidezza della Bonarda La Brughera 2007. Alla fragola per nettezza d'esecuzione e per souplesse rimanda questo Extra Dry Rosé Cuvée Eleonor, un faro per la gamma in quanto ad equilibrio. Bene.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2008

Che densità per uno spumante presenta il Giorgi 1870 Brut Millesimato 2003, superato in turgore olfattivo dal Gianfranco Giorgi Rosé 2003. Davvero morbido l'Extra Dry Rosé Cuvée Eleonor con una freschezza apprezzabile al naso. I rossi di Giorgi hanno polpa morbida nella Bonarda La Brughera 2006, eccellente nel Tre Donne Clilele 2005. Puro, di scura ciliegia matura è il naso di questo Sangue di Giuda 2006, di freschezza di beva assai piacevole.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2007

Di rango ottimo la gamma Giorgi. Una Bonarda La Brughera 2005 di qualificante integrità olfattiva ovvero nitida (non fumosa), turgida (non passita). Di favolosa fragolosità il Sangue di Giuda 2005, davvero avvolgente il suo cremoso lampone. Di gran potenza il Buttafuoco Vigna Casa del Corno 2002, speziato. Il Pinot Nero Monte Roso 2004, equilibrato al gusto, ha profumo speziato. La levità olfattiva infine, dell'Extra Dry Rosé Cuvée Eleonor, sugello nettissimo ad un tasting di pregio.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2004

Una buona proposta se si considera la qualità non ben disponente delle uve raccolte nel 2002. Di rango fra i rossi il Vigna Casa del Corno 2001, vino di bella potenza e persistenza, che può crescere molto laddove sviluppato in cantina con maggior salvaguardia della freschezza del suo fitto frutto. Piacevole anche il Sangue di Giuda Frizzante 2002.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2003

Molto pulito nei profumi il frizzante Pinot Nero Premium 2001. Vale poi il dolce Sangue di Giuda Frizzante 2001, il suo lampone x uva carezza l'olfatto. Di rango il Nerum 2000, assai speziato ma fondato su polpa di frutto di buona potenza e morbidezza. Buono il livello medio di integrità enologica. Qui si può salire.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2001

Un bel bicchiere, di buona nitidezza, con il frutto del Sangue di Giuda Frizzante particolarmente pimpante e brioso, molto fresco. Bene anche la tersità del profumo del Pinot Nero vinificato in bianco, fatto abbastanza raro. Più morbida, meno amara si vuole la Bonarda.

icona Titolare
Fabiano Giorgi
icona Direttore ed Enologo
Matteo Olcelli e Alberto Musatti
icona Resp. Commerciale
Oreste Vercesi
icona Anno avviamento aziendale
1877
icona Vini prodotti
30
icona Bottiglie prodotte
1.300.000
icona Ettari totali di proprietá
60
icona Percentuale uve acquistate
40% delle uve
icona Vendita diretta
icona Visite all'azienda
icona Agriturismo
no

SINGOLE PORTATE

  • antipasti/stuzzichini a base di pesce
  • pizze/focacce/torte salate

OCCASIONI SPECIALI

  • aperitivo
  • cena fuori
  • cenetta a due
  • compleanno/anniversario
  • grande evento
  • Natale
  • occasioni importanti
  • Pasqua
  • San Silvestro
  • San Valentino
  • wine bar

PIATTI REGIONALI

  • Lombardia

GENERICI

  • antipasti

90

Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé sa

Giorgi
06-08-2020
90

Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé sa

Giorgi
24-07-2019
90

Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé sa

Giorgi
31-07-2018
91

Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé sa

Giorgi
07-07-2017
91

Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé sa

Giorgi
29-07-2016
90

Cuveé Eleonora Giorgi Extra Dry Rosé sa

Giorgi
08-07-2014