icona Bonarda Frizzante dell' Oltrepo Pavese 2017 92
Vanzini - Lombardia
C: 32 - E: 30 - I: 30
VP: 9.26 - QQ: 9.04 - ACQ: 9.15
iconaVedi report completo valutazioni produttore
          "Annuario 2021"
iconaAcquista Diploma
icona Tipo
Spumante Rosso
icona Data degustazione
31-08-2018
icona Uve
Bonarda
icona Volume bottiglia
0,75 lt
icona Prezzo Operatore franco cantina iva esclusa
fino a 5 €
icona Produzione annuale bottiglie
50.000
icona Azienda
Az. Vitivinicola Vanzini di A. M. e P.P. Vanzini Sas
icona Regione
Lombardia
icona Indirizzo
Fraz. Barbaleone, 7 - 27040 San Damiano al Colle (PV)

Report vini degustati

89

Riesling Oltrepo Pavese Doc 2019

Vanzini
04-08-2020
89

Pinot Grigio Oltrepo Pavese Doc 2019

Vanzini
04-08-2020
93

Con Tatto 2019

Vanzini
04-08-2020
92

GJ 504b 2019

Vanzini
04-08-2020
93

Moscato Dolce 2019

Vanzini
04-08-2020
93

Moscato Spumante Dolce sa

Vanzini
04-08-2020
93

Pinot Nero Spumante Charmat Extra Dry sa

Vanzini
04-08-2020
93

Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato sa

Vanzini
04-08-2020
91

Aedo Spumante sa

Vanzini
04-08-2020
93

Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2019

Vanzini
04-08-2020
91

Pinot Nero Frizzante Bianco 2019

Vanzini
04-08-2020
90

La Desiderata 2019

Vanzini
04-08-2020
91

Assedio sa

Vanzini
06-07-2020
90

Pinot Nero Serie Numerata 2018

Vanzini
27-06-2019
90

Vigna Guardia 2015

Vanzini
27-06-2019
90

Barbaleone 2015

Vanzini
27-06-2019
90

Bonarda Frizzante dell' Oltrepo Pavese 2018

Vanzini
27-06-2019
88

Barbera Oltrepo Pavese 2016

Vanzini
23-06-2017
91

Bonarda Oltrepo Pavese Doc 2016

Vanzini
23-06-2017
89

Barbera Frizzante Oltrepo Pavese Doc 2015

Vanzini
28-06-2016
88

Pinot Noir 2015

Vanzini
28-06-2016
88

Pinot Nero Vinificato Bianco Oltrepo Pavese Doc 2014

Vanzini
29-06-2015
84

Sangue di Giuda Oltrepò Pavese Doc 2011

Vanzini
14-06-2012
85

Bonarda Oltrepo Pavese 2009

Vanzini
15-06-2010
83

Barbera Oltrepo Pavese (bottiglia larga) 2009

Vanzini
15-06-2010
79

Riesling Italico 2009

Vanzini
15-06-2010
90

Pinot Nero 2006

Vanzini
29-05-2009
82

Vigna Preda 2000

Vanzini
17-06-2005
75

Sangue di Giuda 2001

Vanzini
14-06-2002
70

Chardonnay 2000

Vanzini
12-06-2001
icona Telefono
038575019
icona Fax
038575287
icona eMail
info@vanzini-wine.com
icona Web
www.vanzini-wine.com
icona

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2021

Si conferma bicchiere di crescente valore e di ottima piacevolezza complessiva quello di Vanzini. I bianchi svelano con la loro fittezza la qualità dell'uva compositiva. Tanto il Pinot Grigio Oltrepo Pavese Doc 2019 quanto il Pinot Nero Frizzante Bianco 2019 e il Riesling Oltrepo Pavese Doc 2019 toccano densi e polposi i recettori linguali, rivelando suadenza e fragranza di ottimo tenore. Tutti assai piacevoli i dolci spumanti, con il Moscato Dolce 2019, il Moscato Spumante Dolce e il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2019 di eccellente fragranza nonostante il poderoso, pastoso carico zuccherino. Gran vino anche il rosso Con Tatto 2019, tanto fitto quanto morbido e netto il suo ribes maturo. I migliori sono da tradizione i due Charmat. Il ciliegioso Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato, l'elegante, fine, avvolgente e satinato Pinot Nero Spumante Charmat Extra Dry, che briosamente ma assai suadentemente svelano le doti viticole ed enologiche, alte, di questo produttore. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2020

Si conferma fra i bicchieri più virtuosi dell'Oltrepò Pavese Vanzini, con i suoi due Pinot Nero Charmat, l'Extra Dry e il Rosé, stabilmente fra i migliori spumanti italiani della categoria. Per densità, morbidezza, nitore enologico esecutivo, due elegantissimi campioni. Gran frutto nel Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2018, dolce, mostoso e puro, in questo vino brilla come non in altri la sua floreale vena varietale che affianca la viola alla mora. Ma non solo bollicine: assai morbido fra i bianchi il Riesling Oltrepo Pavese Doc 2018, mentre il Pinot Nero Serie Numerata 2018 svela olfatto di integrità eccellente. E cresce anche il valore dei rossi, con il Barbaleone 2015 e il Vigna Guardia 2015 di gran suadenza speziata. Si chiude con uno fra i Moscato Spumante Dolce più piacevoli non solo della regione. Uvosità polposamante cremosa, di limpida linfaceità espressiva. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2019

Non solo due fra gli Charmat italiani stabilmente più distintivi della categoria presenta Vanzini. Il Pinot Nero Serie Numerata 2017 con la sua briosa polposità di fiore, la Bonarda Frizzante dell' Oltrepo Pavese 2017, con la sua marasca violastra che si' limpida e cremosa spuma, il La Desiderata 2017, con la sua speziata ciliegia nera, testimoniano infatti il complessivo pregio viticolo ed enologico di questo bicchiere. Splendido nella dolce fruttosità spumante del Moscato Dolce 2017 e del Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2017, certo fra i migliori della tipologia. Si diceva della qualità dei suoi Charmat, del Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato, dal ciliegoso nitore, della limpidezza olfattiva e della mirabile levigatezza gustativa del Pinot Nero Spumante Charmat Extra Dry. Campioni che celebrano l'Oltrepò come patria di alcune fra le migliori italiche bollicine. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2018

L'Oltrepò ai suoi massimi livelli di piacevolezza e qualità analitica nel bicchiere Vanzini. Brilla per pulizia e florealità d'aroma il Riesling Oltrepo Pavese Doc 2016, con il Pinot Grigio Oltrepo Pavese Doc 2016 di gran ricchezza e il Pinot Nero Frizzante Bianco 2016 di limpida briosità espressiva. Fra i rossi svetta la Bonarda Oltrepo Pavese Doc 2016, meravigliosa nella sua inviolata amarena succosa, di assoluta integrità ossidativa. Gran vino è il Moscato Spumante Dolce, con il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2016 che si rivela il migliore della tipologia. Due i fuoriclasse di questo produttore stabilmente ai vertici di valore degli Charmat italiani. Il Pinot Nero Spumante Charmat Extra Dry, sempre armonioso e nettissimo nella sua uvosità di gusto e d'aroma; il Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato, così suadentemente ciliegioso nella sua ancor più densa e vivida spuma. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2017

Continua a crescere articolato e diffuso il valore del bicchiere Vanzini. Alla base il gran frutto dell'Oltrepò, qui trasformato in vini con eccellente purezza enologica di trasformazione. Ecco il frutto pesca del Pinot Nero Frizzante Bianco 2015, limpido spumare, ecco la ciliegia del rosato GJ 504b 2015, turgida profondersi con mirabile morbidezza espressiva. Ecco la ciliegia nera in polpa spumosa matura della Bonarda Oltrepo Pavese Doc 2015; l'uva della prima e briosa dolcezza nativa del Moscato Spumante Dolce sa e del Moscato Dolce 2015. Tre i fuoriclasse assoluti. Il primo è il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2015: una premuta di marasca e more che spuma con equilibratissima dolcezza gustativa, con assoluta integrità linfatica di viola, in tinta ed aroma. Quindi il Pinot Nero Spumante Charmat Extra Dry, stabilmente fra i migliori italiani della categoria con la sua densa e armoniosa, limpida suadenza espressiva. Il migliore in assoluto è tali fra gli Charmat rosati italiani testati quest'anno: il Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato. Che assoluto, inossidato nitore il suo denso, carezzevole, armonioso aroma di polpa di ciliegia pura. Ancor clorofilloso e terso come un lampone. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2016

I due grandi Charmat di Vanzini, da sempre ai vertici italici di tal categoria, il Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato e il Pinot Nero Spumante Charmat Extra Dry confermano la loro rara qualità con una performance eccellente. Densi, suadenti, morbidi, brillano entrambi per un'impeccabile enologia esecutiva che gran nitore e turgore reca alla loro inossidata espressione. Ma quest'anno il vino migliore di questo produttore è uno stupendo Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2014. Frutto violastro allo stato cremoso, brioso e puro, con una cristallinità linfatica d'aroma che la sua uva la si sente pulsare di mora pura. Un vertice enologico da grandissima materia prima compositiva. Note di merito infine per la Bonarda Oltrepo Pavese Doc 2014, fra le più limpide della tipologia, e per l'Aedo Spumante, il suo binomio morbidezza-nettezza è da grande campione. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2015

Bollicine della solita nitidissima e morbidissima classe da Vanzini, e non solo. Certo il duo Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato/Pinot Nero Spumante Charmat Extra Dry si conferma come uno fra i migliori binomi di vini Charmat sviluppati in assoluto in Italia. In particolare quest'anno il Pinot Nero Spumante Charmat Extra Dry si distingue per il nitore, per l'armonia davvero impeccabile del suo gusto fra acidità e morbidezza dell'uva. Ma vero capolavoro in dolcezza e florealità della mora è in questo millesimo il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2013. Una vera violastra forza della natura con la squisita dolcezza d'una premuta di fragola nella sua uvosissima spuma. Alta infine la piacevolezza del Pinot Noir 2013 e del Pinot Grigio Oltrepo Pavese Doc 2013 fra i tranquilli. Complimenti, un bicchiere che vale e che continua a crescere.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2014

In ulteriore miglioramento, il bicchiere Vanzini brilla fra quelli dell'Oltrepò Pavese per la cristallina suadenza, la limpida morbidezza che diffusamente caratterizza il suo gusto-aroma. La sua specialità sono le bollicine, in particolare il metodo Charmat in cui eccelle da anni fornendo alcuni fra i migliori vini d'Italia in assoluto in questa categoria. Lo splendido Pinot Nero Spumante Extra Dry, di morbidezza palatale semplicemente perfetta, quest'anno viene superato in valore dal Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato: il miglior Rosè Charmat dell'anno in assoluto vista la sua eccezionale suadenza di ciliegia e fragola pura. Di altrettanto rara limpidezza enologica esecutiva il Pinot Nero Vinificato Bianco Oltrepo Pavese Doc 2012. Molto limpida e avvolgente la Bonarda Oltrepo Pavese Doc 2012, di suadenza levigatissima la polpa di pera briosa dell'Aedo Spumante. Chiude un grande vino, il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2012: mora pura in violastra e nerastra spuma con la piacevolezza d'un appena colto, nerissimo, succosissimo chicco d'uva. Chapeau ad uno dei bicchieri migliori della Lombardia.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2013

Come ogni anno Vanzini ci dona due spumanti Metodo Charmat di assoluta caratura. Sono il meglio in termini di suadenza gustativa e ancor più di nitidezza enologica esecutiva della categoria, con il frutto cristallino ed equilibratissimo che spumando così delicatamente fine, persistentemente profondono. Il Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato donando richiami al lampone, il Pinot Nero Spumante Extra Dry con inconfondibili fragranze nettissime di uva, di lavanda e di fiore. Quest'ultimo con una morbidezza palatale davvero eccezionale. Ma anche gli altri vini della gamma rivelano piacevolezza qualificante ed impressiva. Il Pinot Grigio Oltrepo Pavese Doc 2011 e il Pinot Nero Vinificato Bianco Oltrepo Pavese Doc 2011 con bella densità espressiva, il Sangue di Giuda Oltrepò Pavese Doc 2011 con la squisita dolcezza della mora. Un bicchiere di classe viticola ed enologica in ascesa continua.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2012

Stabilmente fra i bicchieri più performanti dell'Oltrepò Pavese, di grande suadenza espressiva e sempre di fitta morbidezza compositiva continua a distinguersi il bicchiere Vanzini. Gran rotondità alsaziana dal Pinot Grigio 2010; ciliegia di ottima carnosità dalla Barbera Oltrepo Pavese 2010, dalla più fitta Barbera Oltrepo Pavese Frizzante 2010. E sempre di grande consistenza e nitore anche la Bonarda Frizzante 2010 di questo produttore. Di magnifica dolcezza le sue fruttose bollicine: tanto il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2010 quanto il Moscato Spumante Dolce rivelano armonioso equilibrio di sapore. Ma i fuoriclasse di Vanzini sono i suoi Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato e più ancora il Pinot Nero Spumante Extra Dry. Stabilmente fra i migliori, più morbidi e netti Charmat d'Italia. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2011

Si conferma autore di due fra i migliori bollicine Charmat d'Italia il produttore Vanzini. Il Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato ha più di qualche lampo in aroma d'un luminoso lampone. Morbido, netto, avvolgente e briosamente satinato come un eccellente spumante rosato può essere. Delicatissimo e carezzevole come non mai prima il Pinot Nero Spumante Extra Dry: pera, pesca, susina accanto all'uva con una florealità e un levissimo, soave nitore d'aroma che respirare è limpidissimo profumo. E poi l'equilibrio del suo sapore, che tale souplesse acido/morbida, al palato, felpato lo fa armoniosamente volare. Eccezionale anche il succo di mora e lampone brioso del Sangue di Giuda Dolce 2009: certo il migliore in circolazione. E frutto anche negli altri vini, con la Bonarda Oltrepo Pavese 2009 e il Pinot Nero Vinificato Bianco 2009 di gran suadenza e turgore. Complimenti a Vanzini, stabilmente fra i bicchieri lombardi più performanti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2010

Complimenti a Vanzini, autentico fuoriclasse delle bollicine. Quelle dolci, del Moscato Dolce 2008, del Moscato Spumante Dolce, del Sangue di Giuda Dolce 2008: certamente il migliore in circolazione. Quelle carnose del Barbera Oltrepo Pavese 2008, quelle ciliegiose e briose della Bonarda Oltrepo Pavese 2008. Quelle equilibrate e di eccezionale nitidezza enologica esecutiva. Quelle del Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Rosato, di favolosa rotondità gustativa, quelle del Pinot Nero Spumante Extra Dry, stabilmente il migliore Charmat d'Italia per il binomio suadenza/fragranza che così limpido, da anni propone. Ma non solo bollicine: il Pinot Nero 2006 è infatti un fuoriclasse tranquillo di assoluto valore: un frutto di bosco d'ascendenza borgognotta, d'italica potenza e di armoniosa rotondità di sapore. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2009

Una serie di perle di ottimo valore quindi tre gemme d'assoluto bagliore. In mezzo una Barbera Oltrepo Pavese 2007 di eccezionale rotondità, una Bonarda Oltrepo Pavese 2007 certamente fra le migliori assaggiate quest'anno. Le gemme in sequenza: il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2007, mora pura dolcemente spumosa; il Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Vinif. Rosato, Rosè di suadenza assolutamente, enologicamente superiore, il Pinot Nero Spumante Extra Dry, anche quest'anno il migliore spumante metodo Charmat d'Italia. Il suo limpido, soffice, avvolgentissmo nitore, continua a svettare ineguagliato in candore. Complimenti a questo mirabile bicchiere.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2008

Un produttore capace di presentare tre vini d'eccellenza assoluta è autoreferente in valore. Un gran frutto, sempre più netto, in ogni realizzazione di Vanzini. Un frutto di uvosità nativa nei due superiori Moscato, di potenza speziata di gran rango nel Barbaleone 2003; un frutto di dolcezza e turgore limpidamente avvolgente nella Bonarda Oltrepo Pavese 2006: l'esecuzione enologica più nitidamente virtuosa quest'anno di questo valente produttore. Quindi tre fuoriclasse assoluti: la dolcezza sublime in aroma del Sangue di Giuda Dolce 2006 (di bluastro vigore e bagliore persino la spuma), quella fragrante, di florealità fragolosamente pollinare del Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Vinif. Rosato, pure questo d'iilibata integrità d'aroma. Infine l'equilibrio acido/morbido perfetto del Pinot Nero Spumante Extra Dry: nuovamente il miglior metodo Charmat d'Italia per tale sua favolosa suadenza di sapore. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2007

Vini sempre più suadenti e cristallini da Vanzini. In particolar modo le bollicine, certo fra le più integre e nette d'Italia. Già in frutto con il Pinot Nero Frizzante Bianco 2005, la serie costituita da Bonarda Frizzante 2005, Barbera Oltrepo Pavese (bottiglia larga) 2005, il dolce Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2005, ciliegiosamente entusiasma. Ciò che stupisce è il tris d'eccellente valore che segue. Chi ama la mora, nera, pura, cremosamente dolce e viva non si lasci sfuggire il Sangue di Giuda Dolce 2005: morosità nerastra allo stato di dolcezza di natura succosamente pura. Il Pinot Nero Doc Spumante Extra Dry Vinif. Rosato 2005, con la sua soffice e tersa suadenza di ciliegia levissima è Rosè da sogno. Chiude il Pinot Nero Spumante Extra Dry: di gran lunga lo Spumante da metodo Charmat fra i più equilibrati ed integri mai sviluppati e testati. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2006

Sale ancora in qualità il bicchiere Vanzini, in tutti i vini un gran frutto, in particolare nel Barbera Oltrepo Pavese (bottiglia larga) 2004 e nel mentoso, morbido, speziato Vigna Guardia 2002, di superiore souplesse. Ma quando un produttore presenta due fuoriclasse come il Pinot Nero Spumante Extra Dry e come il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2004, d'obbligo puntare il commento sulle doti di questi. Mai la polposità della mora che nera, insuperata rende in dolcezza d'aroma questa autoctona varietà, la si era incontrata di questa assoluta purezza olfattiva. Vera strabiliante natura. Lo si cerchi, lo si trovi, lo si contatti questo vino il cui profumo e colore di viola, è davvero dipinto di blu. Quindi il campione da Annuario dei Migliori: il Pinot Nero Spumante Extra Dry, fra le più piumose, limpide, uvose bollicine dell'anno. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2005

Cresce ulteriormente in consistenza e bilanciamento del gusto il bicchiere Vanzini. Fra i bianchi si distingue il Pinot Grigio 2003, morbido, di notevole densità, pulito e fragrante nei profumi. Turgore e pulizia olfattiva superiore dalla Bonarda Frizzante e dalla Barbera Oltrepo Pavese 2003, entrambe dalla ciliegia nera spumosa. Un Vigna Guardia 2001 dalla speziatura mentosa, un Barbaleone 2001 da Annuario dei Migliori: campione capace di unire souplesse e integrità enologica d'esecuzione al suo concentrato e potente estratto. Infine dal frutto assai suadentemente avvolgente il Pinot Nero Spumante Extra Dry, bollicine di equilibrio acido/morbido assolutamente superiore. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2004

In crescita eccellente il bicchiere Vanzini. Una serie di vini tutti di buona suadenza, di ottima integrità enologica esecutiva. Bianchi dal profumo netto, dal gusto ben tondo, d'equilibrio armonioso. Si senta l'eccellente nettezza, vera carezza, del profumo del Pinot Grigio 2002. Fra i rossi si segnala il Vigna Preda 1998, vino di balsamico rango. Valgono gli spumanti, per la loro fresca nettezza, mentre ottimo è il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2002: raro trovare questa varietà così ricca e concentrata di una nera mora polpante. Il must dell'assaggio è il Pinot Nero 2001: un lampone così suadente, fresco e balsamico, è raro trovarlo non solo in Italia. Un vino da Annuario dei Migliori per la soffice fragranza del suo delicato lampone.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2003

Un bicchiere in decisa crescita qualitativa. Valgono i bianchi per pulizia e morbidezza. Il Pinot Grigio 2001 è una morbida carezza di melone. I rossi vanno sviluppati in polpa e freschezza. Molto gradevoli gli spumanti dolci. Un Moscato Dolce 2001 di polposa, densa uvosità, quindi uno fra i migliori Sangue di Giuda testati, il Sangue di Giuda Frizzante Dolce 2001: nera la sua mora fin dall'occhio, densa e dolce appaga in sapore ed in aroma. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2002

Maggiore freschezza e morbidezza urge ai bianchi. Così ai rossi, stretti da una perentoria morsa acida. La materia prima è buona, ben trattata enologicamente, curata anche dal punto di vista tecnico. Si deve rilassare nei non dolci la vena acida. Il Pinot Nero 1999 ha incedere borgognotto. Anche questo vino guadagnando souplesse attualizza qualità. Buona la piacevolezza dei vini dolci, anche questi da trovare più nitidi. Un bicchiere che in ogni modo migliora. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2001

Piacciono i rossi di questo produttore: vivi, fitti, ben nitidi e soprattutto non amari. Molto controllato il tannino in quantità, perciò in forza amara il sapore. Spicca il Barbaleone 1998, vino dalla nitida e profonda ciliegia nera. Buona è anche la Bonarda Vigna Guardia 1998. Buono il Sangue di Giuda, nettamente uvoso e con dolce mora in evidenza. I Moscato rivelano profili troppo evoluti: arancio le sfumature della tinta. I bianchi possono ammorbidirsi ulteriormente e guadagnare altra integrità. Ma l'impressione generale è quella di un buon bicchiere in crescita, complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2000

Alcuni tratti positivi, l'integrità del Pinot Nero Frizzante, l'occhio vivo delle Bonarda. Alcune note meno felici, la stanchezza del naso del Vigna Guardia e la scorrevolezza dei bianchi. Poi tre Spumanti molto buoni, in particolare il più difficile nell'esecuzione: un Pinot Nero molto poco riustico e molto ben pulito e fresco al naso. bene. Complimenti, e forza con freschezza e suadenza dei vini tranquilli.

icona
Antonio
icona Titolari
Pier Paolo e Michela Vanzini
icona Enologi
Pier Paolo Vanzini e Stefano Testa
icona Anno avviamento aziendale
1890
icona Vini prodotti
15
icona Bottiglie prodotte
600.000
icona Ettari totali di proprietá
22
icona Percentuale uve acquistate
20% delle uve
icona Vendita diretta
icona Visite all'azienda
icona Agriturismo
no
90

Bonarda Frizzante dell' Oltrepo Pavese 2018

Vanzini
27-06-2019
92

Bonarda Frizzante dell' Oltrepo Pavese 2017

Vanzini
31-08-2018