icona Falerio Bio Le Frasche 2020 92
Collevite - Marche
C: 30 - E: 31 - I: 31
VP: 10.43 - QQ: 8.59 - ACQ: 9.51
iconaVedi report completo valutazioni produttore
          "Annuario in corso"
iconaAcquista Diploma
icona Tipo
Bianco
icona Data degustazione
08-07-2021
icona Uve
Trebbiano 50%, Passerina 25%, Pecorino 25%
icona Volume bottiglia
0,75 lt
icona Prezzo Operatore franco cantina iva esclusa
fino a 5 €
icona Produzione annuale bottiglie
30.000
icona Azienda
Collevite Srl - Cantine della Marca
icona Regione
Marche
icona Indirizzo
Via Valle Cecchina, 9 - 63077 Monsampolo del Tronto (AP)

Report vini degustati

91

Salaria Passerina Bio 2021

Collevite
05-07-2022
91

Falerio Bio Le Frasche 2021

Collevite
05-07-2022
92

Armsante Bio 2021

Collevite
05-07-2022
90

Falerio Pecorino Bio Nature 2021

Collevite
05-07-2022
94

Rosato Bio Ruflano 2021

Collevite
05-07-2022
92

Carpino Nero Bio 2021

Collevite
05-07-2022
91

Offida Rosso Bio Villa Piatti 2019

Collevite
05-07-2022
93

Offida Passerina Bio Villa Piatti 2021

Collevite
05-07-2022
93

Offida Pecorino Bio Villa Piatti 2021

Collevite
05-07-2022
93

Rosso Piceno Superiore Bio Il Caimano 2019

Collevite
04-07-2022
86

Falerio 2015

Collevite
01-06-2016
88

Rosso Piceno Superiore 2012

Collevite
01-06-2016
86

Falerio Pecorino 2015

Collevite
01-06-2016
88

Passerina 2015

Collevite
01-06-2016
90

Marche Igt Rosato Zeroquindici 2015

Collevite
01-06-2016
88

Rosso Piceno 2015

Collevite
01-06-2016
86

Marche Passerina Bio Zeroquindici 2014

Collevite
04-06-2015
87

Falerio Doc Bio Zeroquindici 2014

Collevite
04-06-2015
88

Rosso Piceno Doc Bio Zeroquindici 2014

Collevite
04-06-2015
91

Rosso Piceno Doc Superiore Zeroquindici 2009

Collevite
30-05-2014
90

Marche Igt Sangiovese 2013

Collevite
30-05-2014
84

Vino Spumante Extra Dry sa

Collevite
04-06-2013
84

Pecorino Bio Nature 2012

Collevite
04-06-2013
86

Marche Igt Rosso Villa Piatti 2008

Collevite
15-05-2012
81

Marche Igt Trebbiano 2010

Collevite
13-06-2011
81

Pecorino 2009

Collevite
22-06-2010
icona Telefono
0735767050
icona eMail
info@collevite.com
icona Web
www.collevite.com
icona

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2023

Bianchi di polpa fitta e di avvolgente morbidezza gustativa quelli presentati da Collevite. La solare fittezza del Falerio Bio Le Frasche 2021, la densa e netta potenza dell'Armsante Bio 2021, la suadenza e la limpidezza olfattiva inossidata e cristallina dell'Offida Passerina Bio Villa Piatti 2021, la fragrante intensità del frutto albicocca dell'Offida Pecorino Bio Villa Piatti 2021, le note organolettiche migliori da questi proposte. Rossi maestosi e possenti, nel caso del Carpino Nero Bio 2021 dal frutto turgido e vivido, nel caso del Rosso Piceno Superiore Bio Il Caimano 2019, di superiore souplesse palatale e di impeccabile pulizia. Il migliore del tasting è il Rosato Bio Ruflano 2021. Denso e bilanciato, la sua olfattiva livrea è frutto di mirabile pulizia enologica esecutiva. Cristallino e floreale il suo ciliegioso, elegante profilo. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2022

Assai alta la piacevolezza dei bianchi presentati da Collevite. Il Falerio Bio Le Frasche 2020, dal binomio morbidezza-nettezza di tenore eccellente; l'Offida Passerina Bio Villa Piatti 2020 dal varietale di fiore e di pesca di limpidezza splendente; l'inossidato e silvestre frutto albicocca dell'Offida Pecorino Bio Villa Piatti 2020, fitto, armonioso, inintaccato all'olfatto. Virtù viticole ed enologiche esaltate anche dai rossi, dalla integrità ossidativa e olfattiva spettacolare che il Carpino Nero Bio 2020, con la sua ciliegia nera clorofillosa e prima, rivela di originale vividità espressiva. Con la confettura di cassis dell'Offida Rosso Bio Villa Piatti 2018, o con il maestoso Rosso Piceno Superiore Bio Il Caimano 2018, che con la sua carnosità tannica ben avvolta in polpa di uva, la sua speziatura cristallina, finisce per evocare la mora con favolosa, inviolata suadenza espressiva. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2021

Un frutto denso per la ricchezza di estratti delle uve, morbido al gusto e netto al profumo in ogni vino bianco presentato da Collevite. Spiccano per inossidato nitore olfattivo l'Armsante Bio 2019, la più fitta Salaria Passerina Bio 2019, il polposo Falerio Pecorino Bio Nature 2019, questo dal binomio suadenza-fragranza di raro tenore. Il più possente è l'Offida Pecorino Bio Villa Piatti 2019, ammantato di glicerina il suo denso spessore. Dalla marasca carnosa e di inossidato turgore il Carpino Nero Bio 2019. Gran vino il migliore, l'Offida Rosso Bio Villa Piatti 2017. Visivamente fa temere un tannino un po' amaro il suo impenetrabile nerore, ma al palato detto sontuoso tannino risalta avvolto in morbide spire delle mature compositive uve. Si compie allora l'armonia palatale, con la suadenza speziata del profumo a esaltare la rotondità equilibrata della sua espressione. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2020

Bianchi di eccellente piacevolezza presenta Collevite. Vini ricchi, morbidi al gusto e inossidati e limpidi al profumo. Così il Falerio Bio Le Frasche 2018 è polposamente uvoso, l'Offida Passerina Bio Villa Piatti 2018 tanto densamente fragrante e armoniosa. E l'Offida Pecorino Bio Villa Piatti 2018, con la sua densità rara e la sua levigatezza setosa è un gran vino. Di gran carnosità e violastro turgore primo il Carpino Nero Bio 2018. Il migliore del tasting è l'Offida Rosso Bio Villa Piatti 2016. Qui gran polpa e tannino intessono viscosamente il palato, e la dolce e limpida speziatura aggiunge suadenza alla mora in confettura. Viola, viva, nuova come in natura. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2019

Gran piacevolezza di frutto nel bicchiere di Collevite. La suadenza palatale unita alla limpidezza olfattiva rendono il Falerio Pecorino Bio Nature 2017 e l'Offida Passerina Bio Villa Piatti 2017 vini di piacevolezza superiore. Eccellenti fra i bianchi il Salaria Passerina Bio 2017, il più integro in assoluto della sessione, l'Armsante Bio 2017, il più polposamente armonioso. Esemplare il nitore e la fragranza ciliegiosa del Rosato Bio Ruflano 2017. E infine i rossi, di concentrazione fenomenale nel caso dell'Offida Rosso Bio Villa Piatti 2015, vero campione di fittezza monumentale. Il migliore del tasting è il Carpino Nero Bio 2017, il più performante nell'associare alla sua maestosa consistenza, una limpida e inossidata fragranza aromatica espressiva. Tale da evocar la mora in speziata e illibata confettura. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2018

Cresce denso, morbido e netto il frutto nel bicchiere Collevite. Diversi i vini d'eccellenza analitica e sensoriale, con il Falerio Le Frasche 2016 e l'Armsante 2016 di ottima suadenza e di limpida vena olfattiva. Enologia di gran classe su materia prima eccellente in fittezza e maturità rivelano l'Offida Docg Pecorino Villa Piatti 2016 e la fragrante Offida Passerina Bio Villa Piatti 2016. Limpido e inossidato anche il lampone del Ruflano Rosato 2016, pure questo frutto di rispettosa tecnica trasformativa. Il migliore del tasting è l'Offida Rosso Villa Piatti 2014. Mora, ciliegia nera e viola, dense e speziate s'alternan nel suo integro aroma. Pulsando ancor polpa e vaniglia con cristallina vividità d'aroma. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2017

Si cerca sempre il gran vino a Collevite, bicchiere di maiuscola levatura estrattiva. Che gran densità di polpa e glicerina svelano l'Offida Passerina Bio Villa Piatti 2015 e l'Offida Docg Pecorino Villa Piatti 2015, due campioni di raro, armonioso spessore compositivo. Che potenza di frutto anche il Falerio Pecorino 2015, e che morbidezza levigata la densa e fragrante Passerina 2015. Corposità che s'esalta nei rossi, con esiti di balsamica cremosità di spezie, di fittezza e persistenza maestosa nel Rosso Piceno Superiore 2012 e nell'evoluto Offida Rosso Villa Piatti 2013. Gran vino è infine il migliore del tasting, il Marche Igt Rosato Zeroquindici 2015. Qui le doti di campagna si fondono con quelle di cantina. La ciliegia allora è densa ed in polpa pura, inossidata e nettissima nella sua virtuosa enologica livrea. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2016

Non sono poche le note di merito eccellente che sfoggia il bicchiere Collevite. Tale la limpidezza d'aroma del Falerio Doc Bio Zeroquindici 2014, certo fra i più enologicamente integri del millesimo e della denominazione. Quindi la rotondità polposa del gusto del Marche Passerina Bio Zeroquindici 2014, in equilibrio davvero armoniosa come la polpa di ciliegia matura del Marche Igt Rosato Zeroquindici 2014. Infine la consistenza maestosa del possente Rosso Piceno Superiore 2011, dal ribes balsamico di gran speziosità espressiva. Il migliore assomma nel suo frutto la successione di tal doti, il Rosso Piceno Doc Bio Zeroquindici 2014. Denso, rotondo, limpido, in aroma evoca confettura di ciliegie e visciola di mentosa suadenza d'aroma.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2015

Denotano eccezionale limpidezza enologica esecutiva i nuovi vini di Collevite. Realizzazioni che brillano per la pulizia e l'integrità ossidativa residua pressoché intatta che svelano ai profumi. Didattico in tal senso il frutto del Rosso Piceno Doc Zeroquindici 2013: davvero un grande vino quanto a nitore e turgore della sua nera uva, in realtà mora. Fra i bianchi a spiccare per limpidezza e vividezza d'aroma è il Falerio Pecorino 2013, con l'Offida Passerina Doc Villa Piatti 2013, l'ancor più concentrato Offida Docg Pecorino Villa Piatti 2013 entrambi di eccellente morbidezza gustativa. Ancora di eccellenza assoluta il Marche Igt Sangiovese 2013: non particolarmente corposo, punta sulla sua suadenza e sulla sua illibata fragranza per conquistare. Il migliore è il Rosso Piceno Doc Superiore Zeroquindici 2009: davvero sontuosa la sua massa e la sua armoniosa rotondità di gusto, e limpidissimo il suo cremoso mare di ciliegia nera in vanigliata confettura. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2014

Che gran fittezza i bianchi quest'anno di Collevite. Raro un Falerio Doc Zeroquindici 2012 così ricco, di densa morbidezza squisita la Passerina Doc Villa Piatti 2012, di eccellente concentrazione e suadenza alsaziana l'Offida Docg Pecorino Villa Piatti 2012. Fittezza che i rossi confermano come la miglior dote di questo bicchiere. Non la sola stando alla nitidezza enologica mirabile, alla riserva ossidativa ancora intatta del ribes del Marche Igt Sangiovese 2012. Il miglior vino della serie è l'Offida Rosso Villa Piatti 2009: campione completo giacchè non solo pastosamente ricco, ma ancor più morbido e nitidamente espressivo. Frutto di viticoltura ed enologia di alto rango qualitativo. Complimenti per il conseguimento e la crescita diffusa in valore.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2013

Complimenti a Collevite, bicchiere cresciuto ove più serve, s'apprezza e si gode: in fragranza, in nitidezza enologica d'esecuzione. Già di limpida definizione l'Offida Passerina Doc Villa Piatti 2011, è il frutto dell'Offida Doc Pecorino Villa Piatti 2011 e del Falerio Doc Zeroquindici 2011, il turgore del Marche Igt Sangiovese 2011, a far risaltare delle uve di base le doti di freschezza e di naturale olfattivo candore. Alta la piacevolezza generata anche dal maestoso Rosso Piceno Doc Superiore Zeroquindici 2007, dal ribes potentemente speziato. Il migliore del tasting svela davvero rilevante caratura, l'Offida Rosso Villa Piatti 2008: di questa maestosa suadenza, di questa fitta morbidezza sì turgidamente profusa, pochi i campioni delle Marche incontrati quest'anno. Complimenti, la sua marasca è di polposità avvolgente squisita.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2012

Gran polpa, sempre più fitta nel bicchiere Collevite. Che massa e potenza svelano fra i rossi il Rosso Piceno Doc Superiore Zeroquindici 2006, il massivo, maestoso Marche Igt Rosso Villa Piatti 2007, in estratti davvero formidabile campione. Ma ancor più impressiva è la fittezza dei bianchi, del Marche Igt Trebbiano 2010, della poderosa Offida Passerina Doc Villa Piatti 2010, campione quest'ultimo il più suadente e avvolgente del tasting. Il migliore nel complesso è l'Offida Doc Pecorino Villa Piatti 2010, da assoluto fuoriclasse il suo livello di concentrazione. Potenza e persistenza da gran rosso che il suo albicoccoso frutto svela di armoniosa, avvolgente e turgida morbidezza d'aroma e sapore. Complimenti, uno fra i più prestanti della varietà per la regione.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2011

Fondamentale per la piacevolezza complessiva la quota di fragranza attualizzata dal bicchiere Collevite. Fruttosità che più polpante rendono l'aroma della morbida Passerina 2009, del delicato, raro per quanto fragrante e avvolgente Falerio 2009. Morbidezza e nitore che altrettanto virtuoso rendono il frutto del Trebbiano Marche 2009. Eccellente in nitidezza, in pulizia enologica esecutiva ed inossidato, residuo turgore il Sangiovese Marche 2009. Vino del tasting il Rosso Piceno Superiore 2006. La spezia non arta il frutto: un vino di gran dolcezza mentosa eppur dal polposo, ancor linfatico ardore. Un cassis che in ogni fase spicca per il suo vivo, massivo splendore.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2010

Di eccezionale potenza tannica il Rosso Piceno Superiore 2005: una riserva di vita immortale data la croccantezza del suo profilo. Assai più suadente il Rosato Marche 2008, di glicerinosa fittezza. Ancor più virtuosi i bianchi di Collevite, vini di gran polpa e fittezza, di avvolgenza polposa nel caso del Falerio 2008. Di rara rotondità palatale il suo Pecorino 2008: il campione migliore del tasting e uno fra i più suadenti campioni di questa varietà in questo millesimo, non solo della regione. Complimenti per la sua magnifica morbidezza, e per la convincente qualità dell'offerta complessiva.

icona Amm. Delegato
Adriano Lorenzi
icona Enologi
Fabrizio Ciufoli, Sandro Crescenzi e Marco Scarpetti
icona Resp. Commerciale
Adriano Lorenzi
icona Anno avviamento aziendale
2008
icona Vini prodotti
26
icona Bottiglie prodotte
300.000
icona Ettari totali di proprietá
140
icona Percentuale uve acquistate
50% delle uve
icona Vendita diretta
icona Visite all'azienda
icona Agriturismo

OCCASIONI SPECIALI

  • cenetta a due
  • Pasqua
  • San Valentino

GENERICI

  • carni bianche
  • pesce
  • primi piatti

91

Falerio Bio Le Frasche 2021

Collevite
05-07-2022
92

Falerio Bio Le Frasche 2020

Collevite
08-07-2021
90

Falerio Bio Le Frasche 2019

Collevite
03-07-2020
90

Falerio Bio Le Frasche 2018

Collevite
04-07-2019
88

Falerio Bio Le Frasche 2017

Collevite
15-06-2018
88

Falerio Bio Le Frasche 2016

Collevite
31-05-2017